All in Cultura

IZARA BATRES - Quando la poesia mette le ali

Dal treno ho visto una luce

che si ergeva sulla terra ramata,

proprio come il cavaliere viola che nasce

dall’ultimo fuoco.

Si avvicinava, al galoppo

sulla pianura mardorlata,

dove le pietre distrutte tessevano il loro dolore

e la sua forza.

E nel crepuscolo solido, vigile,

volevo lasciare un bacio momentaneo.

Solo una carezza dell’alito  

che l’implacabile invisibilità

del senso

dimenticò nella radice della terra.

PUPI AVATI - Il cuore altrove

Sono davvero pochi, oggi, i personaggi che possono rappresentare a pieno titolo la storia del cinema: uno di questi è Pupi Avati. La lista dei suoi capolavori è infinita eppure quello che più colpisce, parlandogli, è la sua disponibilità, la semplicità ed il candore con cui ci racconta aneddoti che per lui sono pura quotidianità, mentre per noi rappresentano perle preziose di un patrimonio culturale costruito anche grazie al suo fondamentale contributo.  

ITALY ALOUD - Quando la poesia riesce a cambiare il mondo

Credo nel potere catartico della poesia e nel messaggio che ogni diversa manifestazione poetica di valore ci trasmette. Condivido la rabbia della poesia politica, impegnata, sofferta, che punta il dito. Mi calo nelle pieghe dell’animo tormentato di chi recita poesie intricate e intriganti, ricche di mistero e spesso quasi incomprensibili. Tutte queste sensazioni, provenienti dall’ascolto dell’altro che recita o legge, così come le emozioni di una serata da cui esco sempre arricchita e tuttavia più leggera, non avrei potuto provarle se non avessi iniziato a frequentare Peel Street Poetry, un gruppo di poeti che si incontra regolarmente ormai da tredici anni. Parlando con alcuni appassionati frequentatori del gruppo è nato Italy Aloud!, il primo evento ad Hong Kong dedicato alla poesia italiana, o alla poesia a ‘tema Italia’, in italiano e in inglese.

QUASI TRE - Intervista a Tommaso Avati

Tommaso Avati è un giovane cinquantenne al suo secondo romanzo, dopo una vita passata a scrivere sceneggiature per il cinema e la televisione. Le persone a lui più vicine, quelle fortunate con cui pare l’autore abbia condiviso negli anni le sue storie inedite, lo sapevano che sarebbe arrivato il momento, prima o poi, di vivere appieno il suo talento e condividere con il mondo esterno la sua voglia e abilità di raccontare storie, toccando in profondità l’animo dei lettori, facendoli identificare nei suoi personaggi, facendoli sorridere ma anche commuovere.

IL SIGARO – Il fascino del fumo lento tra rituali antichi e ritmi d’altri tempi

Se tua moglie non ama il profumo dei sigari, cambia moglie! Così affermava Zino Davidoff, mercante di tabacco di origine ucraina ed inventore, attorno agli anni Quaranta, dell’umidificatore da scrivania. Precursore di una passione che è divenuta, nel tempo, un’autentica filosofia di vita, Davidoff era dell’idea che nei gesti lenti, degni, misurati del fumatore di sigari si potesse ritrovare un ritmo dimenticato e ristabilire una comunicazione con se stessi.

IL PIRANDELLO DIMENTICATO – Intervista ad Alfonso Veneroso

Nel marzo 2018 ci lasciava Pierluigi Pirandello, ultimo erede diretto di quella famiglia che vide tra i suoi membri il più illustre Luigi, drammaturgo e premio Nobel nel 1934. Si è scritto di tutto sulla vita e le opere di Luigi ma molto poco si sa del figlio Fausto, padre di Pierluigi e pittore illustre che, con la sua arte, ha attraversato parecchi decenni del '900. DI lui si parla ne Il Pirandello dimenticato, pubblicato nel 2017 e scritto a quattro mani da Pierluigi Pirandello e Alfonso Veneroso.

In copertina: Il Pirandello dimenticato, pubblicato nel 2017 da De Luca Editori d’Arte