HOCKNEY VAN GOGH - La gioia della natura in mostra ad Amsterdam

HOCKNEY VAN GOGH - La gioia della natura in mostra ad Amsterdam

La grande mostra Hockney-Van Gogh: The Joy of Nature dimostra l'inconfondibile influenza che Vincent Van Gogh ha avuto sul lavoro di David Hockney (1937) e dal 1° marzo al 26 maggio 2019, presso il Museo Van Gogh di Amsterdam, i visitatori avranno la possibilità di apprendere il fascino degli artisti per la natura, il loro uso dei colori vivaci e la loro sperimentazione con la prospettiva. I monumentali paesaggi dello Yorkshire di Hockney giocano un ruolo centrale in questa mostra, che comprende circa 120 opere, tra cui l'imponente L'arrivo della primavera a Woldgate, Yorkshire orientale (2011), dalla collezione Centre Pompidou, gli sketchbook intimi di Hockney ed i suoi disegni sull'iPad. La fotografa Rineke Dijkstra ha inoltre creato un ritratto dell'artista, che ora ha 81 anni, appositamente per questa mostra.

Axel Rüger, direttore del Van Gogh Museum, ha dichiarato: "Hockney è uno degli artisti più ispiratori del nostro tempo. Questa è la prima mostra in assoluto per scoprire come Van Gogh abbia influenzato il suo lavoro. È un onore avere l'opportunità di organizzare un evento come questo".

A proposito di Hockney

Alla fine degli anni Novanta, Hockney lasciò Los Angeles per tornare nella sua regione natale – gli Yorkshire Wolds in Gran Bretagna – dove dipinse la caratteristica campagna. Questi quadri, i cosiddetti paesaggi dello Yorkshire, rivelano osservazioni approfondite delle quattro stagioni che cambiano e di come la luce, lo spazio e la natura siano costantemente in movimento.

L’amore per la natura

Questi paesaggi, spesso imponenti, offrono una visione chiara dell'amore di Hockney per la natura e mostrano un chiaro legame con i paesaggi di Van Gogh, in particolare con Il raccolto (1888), Campo con Iris vicino ad Arles (1888) ed Il Giardino dell’Ospedale di San Paolo (Caduta di foglie, 1889). Le linee verticali stilizzate dei tronchi d'albero nell'ultima opera di Van Gogh, ad esempio, sono analoghe alle linee ripetitive di Hockney ne L'arrivo della primavera a Woldgate.

Per Rüger: "Fuori dalla pop art, Hockney si è evoluto in un pittore di paesaggi colorati, in cui l'influenza di Van Gogh è evidente: Hockney è un artista che cattura con successo la realtà della natura e le persone che lo circondano, come lo era Van Gogh".

Opere in prestito

Fu nel periodo dello Yorkshire che Hockney iniziò a sperimentare con il suo iPad, usando il dispositivo per creare paesaggi scintillanti. Venti di questi disegni per iPad, in grande formato, fanno parte della mostra, che si concentrerà anche sugli sketchbook dell’artista: saranno esposte le singole pagine, che hanno un'inconfondibile somiglianza con lo stile di disegno di Van Gogh, e la mostra offrirà anche video, acquerelli, disegni e stampe in bianco e nero.

Ispirazione da Van Gogh

Riferendosi a Van Gogh, Hockney ha affermato: "I suoi dipinti sono pieni di movimento. Ciò che la gente ama dei dipinti di Van Gogh è che tutti i segni del pennello sono visibili e si può vedere come sono realizzati. Van Gogh aveva una visione molto chiara. Il mondo è colorato. È bello. La natura è grande e Van Gogh adorava la natura. (...) È possibile che sia stato infelice ma questo non emerge dal suo lavoro. Ci sono sempre cose che cercheranno di abbatterti. Ma dobbiamo essere felici mentre guardiamo il mondo”.

Video trailer della mostra, (Museo Van Gogh)

In copertina: L'arrivo della primavera a Woldgate, Yorkshire orientale, 2011

(Immagini per gentile concessione del Museo Van Gogh Amsterdam)

GROENLANDIA - In barca a vela tra i ghiacci

GROENLANDIA - In barca a vela tra i ghiacci

ROMA – Alla Academia de Cine le fotografie del film di Cuarón 

ROMA – Alla Academia de Cine le fotografie del film di Cuarón