INDONESIA - Il fascino di Giava

INDONESIA - Il fascino di Giava

Quante volte abbiamo sentito parlare di Bali? Diventata ormai meta non solo per numerosissimi yoga retreats, ma anche per feste in stile Ibiza.

Video: Giava dall’alto

Ho vissuto a Jakarta - la capitale dell’Indonesia, situata nell’isola di Giava - per sette mesi e sono andata a Bali solo una volta; la vera terra indonesiana, però, si ritrova nei luoghi meno conosciuti, dalle mille sfaccettature, culture, colori e religioni: è un mondo naturalistico tutto da scoprire. Eccetto Jakarta, che è invece una delle capitali più trafficate ed inquinate del Sud Est Asiatico.

La cosa bella di vivere lì è la possibilità di prendere un aereo e, in meno di due ore, essere su un’isola dall’acqua cristallina a fare surf, scalare il Monte Bromo, trovarsi in mezzo alla cava di un vulcano, visitare uno dei più antichi templi buddisti al mondo e molto altro: l’Indonesia è immensa, essendo casa per 264 milioni di persone.

Borobudur

Borobudur

A circa un’ora di volo dalla capitale si trova la cittadina di Yogyakarta, anche detta Jogja.

Il famosissimo Borobudur Temple, considerato il più grande tempio buddista del mondo, si trova a mezz’ora da Jogja.

Non mi è stato possibile visitarlo all’alba, vista la pioggia torrenziale di quella mattina, ma mi ritengo comunque fortunata ad averlo visitato con il sole delle undici del mattino: la quiete dopo la tempesta ha, infatti, reso il posto ancora più magico.

Poco lontano dal Tempio Borobudur, si trova un altro tempio, questa volta di fede induista, il Prambanan Temple, dedicato al dio Shiva. Di quest’ultimo, preferisco l’architettura e lo stile che si ritrova nell’attenta lavorazione dai mille dettagli e nelle particolarissime decorazioni, nelle quali mi perdo ad ammirare forma e consistenza, cercando di immaginarne il significato.

Entrambi i templi sono patrimonio dell’UNESCO.

Prambanan

Prambanan

Andando sempre più verso Est dall’isola di Giava, si trova la seconda città più grande dell’Indonesia: Surabaya.

Conosciuta da pochi, è una piccola metropoli, molto vivibile, dove potersi rilassare e lavorare allo stesso tempo. Ma non solo.

Surabaya è anche il punto più vicino per potersi incamminare verso il Vulcano Bromo: dista circa tre ore di macchina dalla zona del monte, dove poi è obbligatorio proseguire a piedi.  

Sono andata di notte, noleggiando un’auto con conducente privato. Lo spettacolo al mio arrivo, sulla vetta, è stato veramente unico: quanto è emozionante la natura, soprattutto appena sveglia! Sembrava un dipinto da quanto era tutto perfetto: fiori, colori, vulcano, piante e uccellini che canticchiavano.

Il Vulcano Bromo

Il Vulcano Bromo

L’unica sorpresa a cui non ero preparata è stato il freddo! Si gelava, ma ne è valsa sicuramente la pena.

Ma l’Indonesia non finisce qui: ci sono tanti altri luoghi da visitare come le thousands islands, Lombok, Gili Islands, la città di Makassar, Bandung, e potrei proseguire all’infinito..

Non basterebbe una vita per vedere tutto, ma facciamo quel che possiamo!

In copertina: Il tempio di Prambanan

Segui Federica anche su Instagram!

RICCARDO LUCQUE - Lo chef che ha conquistato Praga

RICCARDO LUCQUE - Lo chef che ha conquistato Praga

CRISTINA CELLINI ANTONINI - Intervista alla fondatrice di Le Dame Art Gallery a Londra

CRISTINA CELLINI ANTONINI - Intervista alla fondatrice di Le Dame Art Gallery a Londra