CLEMENTE REBORA - Il Premio Europeo approda a Madrid

CLEMENTE REBORA - Il Premio Europeo approda a Madrid

Il Premio Europeo Clemente Rebora, in virtù della sua missione di approfondire la conoscenza dell’Uomo in ogni suo aspetto e di dare maggior visibilità ai propri iscritti attraverso la lettura delle loro liriche ha deciso, per la sua seconda edizione, di attraversare l’Italia organizzando tappe in Sardegna, Sicilia e Campania, passando anche per il celebre caffè storico-letterario fiorentino Le Giubbe Rosse.

Ma non solo: il Premio Rebora ha, infatti, voluto varcare i confini alpini per giungere fino a Madrid.

Per l’occasione, verranno coinvolti poeti italiani e stranieri che hanno espresso il desiderio di far parte di questo progetto particolare e unico nel suo genere.

Clemente Maria Rebora è una delle più grandi figure poetiche del ‘900.

All’inizio della prima guerra mondiale venne chiamato alle armi ma, verso la fine del 1915 – quando ormai stava per andare in licenza e prossimo alla ricezione delle stellette di ufficiale – la scheggia di un proiettile d’obice lo colpì alla tempia. Da quel momento iniziò, per lui, un vero e proprio calvario, tra ospedali e manicomi, con un conseguente esaurimento nervoso che lo fece riflettere sulla sua condizione di soldato: sarebbe ritornato al fronte, ma “senza più comandare”, perché comandare significava uccidere. La visione quotidiana della morte segnerà indelebilmente la sua esistenza e la sua ispirazione poetica.

Clemente Rebora (a sinistra) con i pittori Bruno Furlotti e Michele Cascella

Clemente Rebora (a sinistra) con i pittori Bruno Furlotti e Michele Cascella

Il viaggio di Rebora in questa vita fu molto intenso e lo vide passare dall’essere ateo al rifiutare ogni aspetto del mondo religioso fino ad incarnare, in età ormai avanzata, una fervente vita sacerdotale. Per questo motivo l’ideatore e organizzatore del premio a lui dedicato, Diego De Nadai, ha voluto dare vita a un viaggio poetico capace di creare un movimento letterario e culturale proprio attorno all’incredibile figura di Rebora.

Attore e insegnante di interpretazione vocale, De Nadai, in collaborazione con l’Associazione La Fenice Arte e Solidarietà, invita i poeti iscritti al Premio Rebora a partecipare con letture di proprie opere a conferenze e dibattiti, al fine di diffondere quel concetto di rinnovamento spirituale che è insito nel grande poeta.

L’edizione madrilena del Premio Rebora è possibile grazie al supporto di diverse organizzazioni, a partire dalle tre sedi in cui si svolgeranno gli eventi: la Scuola Statale Italiana di  Madrid, la Biblioteca Eugenio Trías - Casa de Fieras del Parque del Retiro ed il Café Gijón, uno dei caffè storico-letterari più famosi di Spagna.

Da non dimenticare, inoltre, il patrocinio dell’A.I.M. - Associazione per gli Italiani nel Mondo, dell’Associazione Amici della Puglia, del Coro della Escuela Oficial de Idiomas Jesús Maestro e della Libreria italiana di Madrid.

Rebora sacerdote

Rebora sacerdote

Gli eventi avranno luogo a Madrid nei giorni 22 e 23 marzo 2019, in occasione della Giornata internazionale della poesia indetta dall’UNESCO, nell’arco di tre incontri presentati da Diego De Nadai, Presidente del Premio, Elisabetta Bagli, Vice Segretaria dell’A.I.M. in Spagna e Debora Marchesiello, Vice Presidente dell'Associazione Amici della Puglia.

Nella mattinata del 22 marzo si terrà un incontro riservato agli studenti della Scuola Statale Italiana di Madrid, nel corso del quale interverranno la Prof.ssa Anna Marras, con una presentazione dal titolo Tradurre un testo poetico è un male necessario? Dispute e detrattori. Breve analisi di una lirica di Clemente Rebora in lingua spagnola, ed il Prof. Franco Di Carlo, con Pasolini, Rebora e la poesia italiana del Novecento. Vi sarà anche un breve contributo sulla figura di Clemente Rebora, a cura del Prof. Domenico Pisana.

La parte artistica verrà, invece, affidata all'attrice María José del Valle e al Coro dell'EOI, accompagnato dalla pianista María Ángeles Alfonso Rodríguez.

Il secondo evento della giornata si terrà invece, alle ore 18.00, presso la Biblioteca pubblica del Parque de El Retiro, Eugenio Trías-Casa de Fieras. Qui, verranno riproposti ad un pubblico più ampio i tre interventi del mattino a cura del Prof. Pisana, della Prof.ssa Marras e del Prof. Di Carlo; successivamente, avverrà l'incontro poetico tra poeti italiani e rappresentanti di altre nazionalità.

Sia in questa occasione che nel pomeriggio successivo, la parte artistica sarà invece a cura dell’attore Fabio Bussotti e della maestra María Ángeles Alfonso Rodríguez.

Chiuderà la kermesse madrilena del Premio Rebora un evento organizzato per il 23 marzo 2019 alle 18:00 presso il Café Gijón, con interventi della Prof.ssa Cristina Coriasso Martín-Posadillo, del Prof. Pisana e del Prof. Di Carlo.

In Copertina: Clemente Rebora in uniforme

CRISTINA CELLINI ANTONINI - Intervista alla fondatrice di Le Dame Art Gallery a Londra

CRISTINA CELLINI ANTONINI - Intervista alla fondatrice di Le Dame Art Gallery a Londra

FRANCESCO SAVERIO NISIO - Intervista all'Ambasciatore d'Italia a Praga

FRANCESCO SAVERIO NISIO - Intervista all'Ambasciatore d'Italia a Praga